A chiunque può capitare di ritrovarsi con la caldaia che non ha pressione. Ci sono alcuni segnali e campanelli d’allarme che ti fanno intuire la presenza di un problema prima che si aggravi ulteriormente che forse ancora non conosci.

Pressione della caldaia bassa: i segnali d’allarme da non ignorare

È abbastanza facile accorgersi del fatto che la caldaia non ha pressione. Si tratta infatti di una problematica piuttosto seria che produce immediate conseguenze di cui anche tu puoi accorgerti da solo, senza nemmeno dover andare a controllare il manometro del dispositivo.

Tanto per iniziare, se la pressione dalla dalia è troppo bassa, si nota una certa lentezza nella produzione di acqua calda. Il rubinetto impiega un sacco di tempo per erogare l’acqua calda che ti serve. Lo stesso accade ai caloriferi che ci mettono molto a scaldarsi.

Nel momento in cui la pressione è davvero molto bassa, è probabile che non esca proprio acqua calda dal rubinetto. Inoltre, i termosifoni non si scaldano affatto perché l’acqua non ha pressione sufficiente per avviare la fiamma pilota della caldaia. È una situazione piuttosto grave che richiede l’intervento di un valido tecnico della manutenzione a assistenza caldaie.

Pressione della caldaia: come si alza

Dopo aver capito quali sono i segnali che ti devono mettere in allarme subito, sappi che puoi intervenire per riportare la situazione alla normalità. Verifica che il manometro della caldaia segni effettivamente una pressione bassa, cioè al di sotto di un bar. Se così fosse, non devi far altro che aggiungere acqua al circuito. Per alzare la pressione, ti basta aggiungere nuova acqua al circuito aprendo l’apposito rubinetto che di soltio è contrassegnato dal colore nero. Si trova nella parte sottostante del dispositivo dove passano tutti i tubi.

Se non dovesse funzionare o se il problema si ripresentasse nel giro di pochi giorni, fai riferimento a un valido tecnico della manutenzione e assistenza, lo specialista a cui rivolgerti anche nel caso in cui non te la sentissi di mettere mano al dispositivo perché poco pratico di questi lavori. Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.assistenzacaldaie-aristonroma.it

Di Grey