Per ridurre il consumo idrico ma anche limitare gli importi di bolletta dell’acqua e del gas, è importante al giorno d’oggi fare più attenzione, purtroppo, ogni volta che apri il rubinetto dell’acqua calda, stai aggiungendo zeri alla tua bolletta del gas che arriva a fine periodo. Se vuoi fare più attenzione per motivi economici e anche ambientali, dovresti decidere se è meglio preferire la doccia o il bagno nella vasca.

Quanta acqua occorre per riempire una vasca da bagno

Per riempire una vasca da bagno, ci vogliono all’incirca tra i 120 e i 160 litri di acqua calda. Il consumo idrico per fare un bel bagno rilassante è quindi molto alto, producendo bollette alte da fronteggiare. Inoltre, la vasca da bagno è ingombrante e pericolosa soprattutto per le persone anziane che possono cadere entrando. Per prendere subito un appuntamento, clicca qui www.ristrutturazionebagnoroma.it

Per tutti queste ragioni, molto spesso le persone decidono di togliere la vecchia vasca da bagno e installare una cabina doccia. Si tratta di un intervento piuttosto semplice che richiede meno di una giornata di lavoro. In fin dei conti, il bagno nella vasca va riservato a occasioni limitate altrimenti diventa insostenibile.

Quanta acqua consuma una doccia calda

Insomma, sembra evidente che la doccia consumi minori quantità di acqua calda sanitaria, risultando più sostenibile, sia dal punto di vista ambientale che economico. In effetti, il rubinetto della doccia aperto consuma meno di 90 litri di acqua se la doccia ha una durata inferiore a 5 minuti di orologio. La doccia risulta più sostenibile solo se ha una durata limitata. Una doccia diventa sostenibile se dura poco, altrimenti è tanto che fare un bagno. La cabina doccia, magari walk in con un’estetica molto curata, diventa davvero un aiuto nel momento in cui si usa con intelligenza. Ad esempio, bisognerebbe sempre chiudere il rubinetto mentre ci si insapona o si fa lo shampoo, evitando che l’acqua continui a scorrere inutilmente. È una piccola attenzione che potrebbe sembrare poca cosa, ma in realtà fa un’enorme differenza sul lungo periodo.

Di Grey